Il bioetanolo quanto costa?

Il bioetanolo non comporta eccessive spese. E' sufficiente capire quale biocamino è più adatto alle nostre esigenze.

Bisogna tenere presente che i prezzi di acquisto per un caminetto a bioetanolo possono variare a seconda del modello. In genere bisogna mettere in conto una spesa minima di almeno 400-600 euro per uno di piccole dimensioni e di semplice fattura ma di buona qualità. Per i semplici box da fissare al muro le spese sono decisamente più contenute, aggirandosi solitamente dagli 80 ai 150 euro. I modelli più grandi, che assomigliano a veri e propri camini sia in termini di forma che di dimensioni, possono costare anche sui 4.000 o 5.000 euro.

Questa fascia di prezzo dipende fortemente dal numero di bruciatori presenti, oltre che all'accensione automatica e alla strumentazione extra tra cui tutta una serie di elementi che possono anche essere acquistati separatamente.

Talvolta, infatti è possibile risparmiare qualcosa sul prezzo (per esempio nel caso in cui si fosse già in possesso di un caminetto, dunque, sarebbe indispensabile ricorre solamente all'acquisto del bruciatore). In altri casi, invece, comprare gli elementi extra risulta una spesa davvero onerosa che rientra solitamente tra gli sfizi saltuari mentre gli elementi per la sicurezza, invece, sono disponibili ad un prezzo molto più basso.

Solitamente, acquistando quantitativi superiori, è possibile risparmiare sul prezzo d’acquisto dei biocamini. In realtà, non è possibile fornire un prezzo preciso per i caminetti a bioetanolo, poiché molto dipende dalle varie caratteristiche, non solo estetiche, ma anche riferibili alla struttura, ai materiali impiegati, alla potenza e agli accessori.

Tuttavia, è possibile stabilire una soglia minima al di sotto della quale qualsiasi modello risulterebbe poco conforme ai dettami richiesti per un caminetto a bioetanolo. In molti casi, infatti, il prezzo inferiore di un caminetto, coincide con i suoi effetti evidentemente dannosi, per ciò che riguarda la salute sia dell'ambiente, sia dell'uomo. E' bene attenzionare dunque che i caminetti siano conformi alle normative, con certificazione o costruiti con materiali adatti. Senza questi requisiti i caminetti non costituiscono altro che pericolosi aggeggi assolutamente da evitare.

Il consiglio è quello di non scegliere il primo caminetto a bioetanolo che si presenta e non farsi abbagliare dal prezzo conveniente; il metodo migliore per essere sicuri di acquistare un buon prodotto è quello di fare un'indagine tra i rivenditori specializzati, per poi indirizzare l'acquisto su quello che sembra più conforme ai requisisti standard e alle personali esigenze.

Fonte immagine: www.caminisulweb.it