Ultime news

I Caminetti a bioetanolo oltre a riscaldare la casa possono essere usati come complemento d’arredo. Sarà possibile creare un’ambientazione romantica in camera da letto o in qualsiasi altra stanza grazie ai modelli trasportabili.

Alcofiamma è inodore e qualitativamente superiore ad altri prodotti. L’azienda garantisce la produzione del bioetanolo promettendo un ambiente confortevole e privo di odori sgradevoli.

Con l’abbassarsi delle temperature e l’arrivo dell’inverno è inevitabile cominciare a pensare quale fonte di calore utilizzare facendo scelte che considerino fattori economici e di potere calorifero. Ci sono diversi motivi per il quale scegliere il bioetanolo come soluzione pratica alla portata di tutti.

Le stufe al bioetanolo non sono soltanto decorative. Ecco di seguito quattro buoni motivi per utilizzarle come soluzione di riscaldamento domestico o per gli ambienti pubblici.

Il bioetanolo può essere utilizzato in diverse tipologie di biocamini e stufe che si distinguono in base alle dimensioni. Dai piccoli camini che si appendono a parete, con funzioni per lo più decorative, alle stufe vere e proprie che possiedono spesso anche sistemi di gestione elettronici, come accensione/spegnimento programmati e termoregolazione. Ci sono stufe combustibili a bioetanolo da muro, stufe a bioetanolo da appendere e addirittura anche stufe a bioetanolo da tavolo. Tenendo conto dei pro e contro delle stufe a bioetanolo, possiamo fare la scelta migliore.

Il bioetanolo in quanto combustibile estremamente infiammabile richiede una maggiore attenzione sulla sicurezza nel suo uso. E’ un diritto ed un dovere del consumatore chiedere informazioni dettagliate riguardanti la composizione chimica della miscela e soprattutto la tipologia dei denaturanti e degli altri eventuali additivi (es. coloranti) che essa contiene. In alternativa si può direttamente visionare la scheda tecnica della miscela, obbligatoria secondo la legge italiana.